A partire dal 15 Giugno potranno essere presentate le istanze per la richiesta del contributo a fondo perduto previsto dall’art. 25 del Decreto Rilancio a favore delle imprese e delle partite Iva colpite dalle conseguenze economiche del COVID-19.

BENEFICIARI

Il contributo è riconosciuto alle società e alle partite Iva esercenti attività d’impresa o di lavoro autonomo che siano in attività alla data di invio dell’istanza.
Sono esclusi  gli iscritti alle casse previdenziali ordinistiche, i professionisti iscritti alla gestione separata  beneficiari del bonus professionisti, i lavoratori dello spettacolo, gli intermediari finanziari e le società di partecipazione.

REQUISITI

  • RICAVI NEL PRECEDENTE PERIODO DI IMPOSTA NON SUPERIORI A 5 MILIONI DI EURO;
  • IL FATTURATO DEL MESE DI APRILE 2020 DEVE ESSERE INFERIORE AI DUE TERZI DELL’AMMONTARE DEL FATTURATO DEL MESE DI APRILE 2019.

MISURA DEL CONTRIBUTO

Il contributo spettante viene determinato applicando le seguenti percentuali alla riduzione del fatturato registrata nel mese di Aprile 2020  rispetto al mese di Aprile 2019:

Ricavi compensi < = 400mila Euro Δ fatturato aprile 2020 / Aprile 2019 x 20%
Ricavi compensi > 400mila e < 1 milione Euro Δ fatturato aprile 2020 / Aprile 2019 x 15%
Ricavi compensi > 1 milione e < 5 milioni  Euro Δ fatturato aprile 2020 / Aprile 2019 x 10%

 

 Il contributo, laddove spettante, viene comunque riconosciuto nella misura minima di 1.000 Euro a favore delle ditte individuali e 2.000 Euro a favore delle società.