Il decreto Cura Italia ridefinisce il calendario dei versamenti tributari e previdenziali di:

  • imprese,
  • lavoratori autonomi,
  • associazioni.

Le scadenze sono state differenziate per le seguenti 3 categorie principali di contribuenti.

1) Imprese del Settore Turistico e Altri Soggetti di Specifici Settori che hanno sofferto maggiormente la pandemia Covid 19;
in particolare:

  • Imprese turistico-ricettive, tour operator, agenzie di viaggio e turismo, guide e assistenti turistici;
  • cinema, teatri, sale da concerto, discoteche, sale da ballo;
  • associazioni e società sportive (professionistiche e dilettantistiche), federazioni sportive nazionali, enti di promozione sportiva;
  • gestori di stadi e impianti sportivi, palestre, fitness e culturismo, centri sportivi, piscine e centri natatori;
  • servizi di noleggio di attrezzature sportive e ricreative ovvero di strutture e attrezzature per manifestazioni e spettacoli;
  • gestori di attività di ristorazione, bar e pub, gelaterie, pasticcerie;
  • organizzatori di corsi, fiere ed eventi;
  • gestori di musei, biblioteche, archivi, giardini, riserve e luoghi culturali;
  • asili nido e servizi di assistenza e didattica, scuole guida, ecc;
  • Onlus, organizzazioni di volontariato e associazioni di promozione sociale che esercitano una o più attività di interesse generale;
  • soggetti che svolgono attività di assistenza sociale non residenziale per anziani e disabili;
  • centri per il benessere e aziende termali;
  • soggetti che gestiscono parchi divertimento o tematici;
  • strutture che gestiscono servizi e stazioni di trasporto, compresi i servizi di noleggio.

NUOVE SCADENZE DEI VERSAMENTI RELATIVI AL PERIODO CHE VA DAL 02/03/2020 AL 30/04/2020:

  • 01/06/2020 per ritenute lavoro dipendente / assimilato, contributi previdenziali / premi INAIL;
  • 01/06/2020 versamento IVA scaduto il 16/03/2020.

NOTA BENE: Solo le Federazioni sportive nazionali, enti di promozione sportiva e associazioni / società sportive hanno una diversa nuova scadenza:

  • 30/06/2020 per ritenute lavoro dipendente/assimilato, contributi previdenziali / premi INAIL scaduti nel periodo dal 02/03/2020 al 31/05/2020, mentre resta invariata al 01/06/2020 quella dell’IVA scaduta il 16/03/2020.

 

2) Tutti i Contribuenti (Persone fisiche, Imprese, Enti commerciali e non commerciali) che hanno realizzato nel 2019 ricavi o compensi NON SUPERIORI a 2 milioni di euro;

NUOVE SCADENZE DEI VERSAMENTI RELATIVI AL PERIODO CHE VA DAL 08/03/2020 AL 31/03/2020:

  • 01/06/2020 per versamento IVA, ritenute lavoro dipendente / assimilato, contributi previdenziali / premi INAIL;

 

3) Tutti i Contribuenti (Persone fisiche, Imprese, Enti commerciali e non commerciali) che hanno realizzato nel 2019 ricavi o compensi SUPERIORI a 2 milioni di euro o che non rientrano nelle categorie di imprese dei specifici settori di cui al punto 1;

NUOVE SCADENZE DEI VERSAMENTI SCADUTI IL 16/03/2020:

  • 20-03-2020 per versamento IVA, ritenute lavoro dipendente / assimilato, contributi previdenziali / premi INAIL;

 

Nota Bene: Modalità di effettuazione dei versamenti sospesi.
I versamenti sospesi per le categorie 1 e 2 sono effettuati, senza applicazione di sanzioni e interessi:

  • in un’unica soluzione entro l’01/06/2020;
  • in forma rateizzata, fino a un massimo di 5 rate mensili di pari importo, a decorrere dall’01/06/2020.

 

Per eventuali dubbi interpretativi e situazioni particolari contattare i nostri servizi di assistenza online che restano attivi per i Clienti di Contabilità facile online.