Oneri deducibili e detraibili UNICO PF 2016 (redditi 2015)

Foto del modello UNICO 2016 - periodo d'imposta 2015È consuetudine da parte dei nostri clienti usare la parola “SCARICARE”. Cosa posso SCARICARE dalle TASSE?

La parola non è corretta, vanno usati invece i termini DETRARRE (oneri detraibili) e DEDURRE (oneri deducibili).

a) Gli Oneri Detraibili vanno detratti direttamente dalle Tasse che si dovrebbero pagare se non ho oneri da detrarre.
Solitamente il 19% di una spesa sostenuta (esempio su € 100,00 di Spesa Medica 19,00 euro). Perciò pagherò 19,00 euro in meno di tasse.

b) Gli Oneri Deducibili vanno detratti direttamente dal totale del proprio Reddito Imponibile al quale si applicano le varie aliquote dei scaglioni di reddito (esempio dal 23% al 43%) per calcolare le Tasse da pagare.
Se perciò ad esempio deduciamo una spesa sostenuta per contributi previdenziali personali di 100,00 euro in base al proprio reddito e le aliquote applicate il risparmio in Tasse andrà da un minimo di 23,00 euro ad un massimo di 43,00 euro.

I riferimenti fondamentali  per dedurre o detrarre questi oneri sono:
1) l’anno in cui viene realmente sostenuta la spesa
2) la documentazione idonea che dimostri la spesa sostenuta
3) il fatto che le spese siano strettamente personali
4) o in alcuni casi questi oneri possono essere dedotti o detratti anche per i familiari a carico con un reddito lordo annuo non superiore ai 2.840,51 euro. Possono considerarsi familiari a carico, anche se non conviventi con il contribuente, il coniuge (non legalmente ed effettivamente separato) ed i figli (senza alcun limite di età). I seguenti “altri familiari”:

  • il coniuge legalmente ed effettivamente separato
  • i discendenti dei figli
  • i genitori (compresi quelli naturali e quelli adottivi)
  • i fratelli e le sorelle (anche unilaterali)
  • i nonni e le nonne
  • i generi, le nuore, il suocero e la suocera

possono invece considerarsi familiari a carico solo a condizione che convivano con il contribuente o che ricevano dallo stesso assegni alimentari non risultanti da provvedimenti dell’Autorità giudiziaria.

 ELENCO ONERI DETRAIBILI

Nell’interesse proprio o dei familiari fiscalmente a carico

  • le spese sanitarie per un importo che deve essere superiore a 129,11 euro, purché documentate da scontrino fiscale con  impressi, sia il proprio codice fiscale che il codice del farmaco o del dispositivo medico o della quota ticket;
  • le spese sanitarie per disabili, senza limiti di importo (alcune tipi di spesa vanno trattate come ONERI DEDUCIBILI);
  • le spese per disabili per acquisto e riparazione veicoli, (importo non superiore, per ogni veicolo, a 18.075,99 euro);
  • le spese per l’istruzione secondaria e universitaria, (importo non superiore a quello previsto per gli istituti statali);
  • le spese per attività sportive praticate da ragazzi minorenni, (importo non superiore a 210,00 euro per ragazzo);
  • le spese per canoni di locazione sostenute da studenti universitari fuori sede, (importo non superiore a 2.633,00 euro;
  • le spese per la frequenza di asili nido sostenute dai genitori  per i figli, per un importo non superiore a 632 euro;
  • le spese per l’acquisto sia di libri scolastici-universitari che per le altre pubblicazioni, purchè cartacei, muniti di codice ISBN e documentati da fattura o da scontrino fiscale cd. -parlante-, per un importo max di 1.000,00 euro per ognuna di queste due categorie di libri (L. 21-02-2014 n. 9). Di conseguenza, ma solo dal 2014 al 2016, le scuole superiori distribuiranno agli studenti dei buoni (i cd. -voucher-) per l’acquisto di libri non scolastici con uno sconto del 19% fruibile nelle librerie che aderiranno all’iniziativa. Le librerie, a loro volta, recupereranno lo sconto praticato con un credito di
    imposta da far valere in sede di Mod. Unico.

Nell’interesse proprio del contribuente

  • le spese sanitarie per patologie che danno diritto all’esenzione dalla partecipazione alla spesa sanitaria pubblica, per un importo superiore a 129,11 euro
  • le spese funebri per ciascun decesso di un familiare, per un importo non superiore a 1.549,37 euro
  • le spese per intermediazione immobiliare, per un importo non superiore a 1.000,00 euro
  • le spese veterinarie, per un importo superiore a 129,11 euro, con un limite max di 387,34 euro
  • gli interessi per mutui ipotecari per:
    a) l’acquisto dell’abitazione principale, per un importo non superiore a 4.000,00 euro
    b) l’acquisto altri immobili stipulati prima del 1993, per un importo non superiore a 2.065,83 euro
    c) per costruire l’abitazione principale, per un importo non superiore a 2.582,28 euro
  • gli interessi per mutui per recupero edilizio contratti dopo il 1997, per un importo non superiore a 2.582,28 euro
  • gli interessi per prestiti o mutui agrari, l’importo non può essere superiore a quello dei redditi dei terreni dichiarati)
  • i premi assicurazioni sulla vita e infortuni, per un importo non superiore a 530,00 euro
  • le spese di recupero edilizio e sostituzione di mobili e grandi elettrodomestici di classe A+
    (recuperabili in 10 anni)
  • le spese di risparmio energetico (recuperabili in 10 anni)
  • le detrazioni per i canoni di locazione per:
    a) gli inquilini di alloggi adibiti ad abitazione principale
    b) i giovani di età compresa tra i 20 e i 30 anni che stipulano un contratto di locazione per l’abitazione principale
    c) i lavoratori dipendenti che trasferiscono la propria residenza per motivi di lavoro
  • le detrazione per acquisto dell’abitazione principale in leasing immobiliare. (L. 208-2015)
  • le detrazione per acquisto dell’abitazione principale dall’impresa costruttrice. (L. 208-2015)

 

 ELENCO ONERI DEDUCIBILI

  • gli oneri dei contributi previdenziali e assistenziali
  • gli oneri dei contributi per i fondi integrativi del servizio sanitario nazionale
  • gli oneri dei contributi per forme pensionistiche complementari (importo non superiore a 5.164,57 euro)
  • gli assegni periodici per il mantenimento del coniuge separato o divorziato
  • i contributi sugli immobili ai consorzi obbligatori per legge (p. es., consorzio bonifica e canone concessione comunale), purchè relativi a immobili il cui reddito concorre alla formazione di quello complessivo
  • le erogazioni liberali a favore di:
    a) istituzioni religiose;
    b) partiti politici;
    c) organizzazioni non governative;
    d) organizzazioni non lucrative di utilità sociale,
    e) associazioni di promozione sociale e di alcune fondazioni e associazioni riconosciute;
    f) università, enti di ricerca ed enti parco rendite,
  • le rendite, i vitalizi, gli assegni alimentari ed altri oneri
  • gli oneri dei contributi previdenziali versati per gli addetti ai servizi domestici ed all’assistenza
    personale o familiare, per un importo non superiore a 1.549,37 euro
  • per l’acquisto di un immobile, il cosiddetto riaffitto (Legge n. 164 del 2014.)

Ti potrebbe interessare anche…

Fenomeno DIMISSIONI VOLONTARIE in aumento +91%. Come contrastarlo?

Fenomeno DIMISSIONI VOLONTARIE in aumento +91%. Come contrastarlo?

A inizio anno la AIDP, Associazione Italiana per la Direzione del Personale, ha dichiarato che il Fenomeno delle DIMISSIONI VOLONTARIE era in aumento. Il fenomeno non è solo italiano: gli Stati Uniti d'America, che in genere ci precedono di qualche anno in questo...

Decreto sostegni Bis “contributi a fondo perduto”

Il decreto sostegni bis prevede il riconoscimento di un contributo a fondo perduto a favore delle imprese, articolato in tre forme: Contributo “automatico”; Contributo “alternativo”; Contributo “residuale”. Il contributo “automatico”, è concesso, in misura pari a...

DIFFERIMENTO CARTELLE E PROROGHE VERSAMENTI DEL DECRETO “SOSTEGNI”

PROROGA VERSAMENTI CARTELLE Prorogata al 30 aprile 2021 la sospensione dei termini dei versamenti derivanti da cartelle di pagamento emesse dagli agenti della riscossione e dagli avvisi esecutivi. I versamenti sospesi dovranno essere effettuati, in unica soluzione,...

SCOPRI IL PROGRAMMA DI CONTABILITÀ CHE CAMBIA LE REGOLE DEL GIOCO!


    PRIVACY: useremo le informazioni inviate attraverso questo modulo allo scopo esclusivo di richiamarti per fornirti le informazioni richieste. Sono esclusi altri utilizzi dei dati forniti. Inviando i dati dichiari di aver letto e accettato la nostra Informativa sulla Privacy.

    Archivi

    Contabilità facile

    Distributore ufficiale servizio Contabilità facile online ®
    anche attraverso la rete Affiliati
    Via Michelangelo Buonarroti, 10 - CAP 34170 Gorizia
    PI 01161170319
    info@www.contabilitafacile.it